Favino

Favino

(DISPONIBILE CON RIZOBIO ALOSCA GRUPPO F)

(Vicia faba minor)
 

Specie adatta a terreni da sabbiosi ad argillosi sub alcalini, non sopporta ristagni idrici o siccità prolungata. Viene impiegata in consociazione per la formazione di erbai o in purezza per la produzione di granella. La granella (25 – 30% di proteine) entra nella formulazioni di mangimi. Possiede una media resistenza al freddo, anche se è molto sensibile alla temperatura durante la fase di fioritura. Il favino può essere seminato in autunno (novembre) o in tardo inverno (febbraio).

Questa specie è inoltre un’ottima miglioratrice del terreno per l’elevata capacità azotofissatrice ed è indicata quindi per sovescio.

 

PROTHABON 101

Ciclo: medio precoce.
- Epoca di semina autunnale (Centro-Sud) o primaverile precoce al Nord.
- Utilizzo: granella, sovescio.
- Taglia medio alta (110-120 cm), con granella chiara, inserzione del primo bacello alta dal suolo (15 cm), per facilitare la raccolta ed evitare perdite.
- Poco allettabile.
- Elevato contenuto proteico della granella (fino a 31-33%), indicata per produzione di farine proteiche.
- Produzioni sempre al vertice.
Dose di semina: con semina di precisione: 40-50 semi/m2, corrispondenti a 180-190 kg/ha.
- Peso medio 1000 semi: 480 g.

SOLON

novita

Ciclo: medio precoce.
- Epoca di semina autunnale (Centro-Sud) o primaverile precoce al Nord.
- Utilizzo: granella, sovescio.
- Pianta di taglia media (100-120 cm), poco allettabile.
- Varietà a granella chiara.
- Buona resistenza a Sclerotinia e al freddo.
- Elevato contenuto proteico della grenella (fino a 31-32%), indicata per produzione di farine proteiche e alimentazione zootecnica.
Dose di semina: con semina di precisione: 40 semi/m2, corrispondenti a 200-240 kg/ha.
- Peso medio 1000 semi: 580 g.