I nuovi miscugli “Operation Pollinator”

L’attenzione sempre maggior per una gestione agronomica sostenibile volta alla protezione degli insetti utili (in particolare gli impollinatori) e alla mitigazione del rischio di contaminazione dei corpi idrici con fitofarmaci, sta favorendo, così come da indicazioni del Ministero della Salute, l’impiego sempre più diffuso di aree di rispetto a bassa manutenzione intorno alle aree coltivate.

Queste strutture svolgono molteplici funzioni:
- hanno ruolo di “filtro” contro il ruscellamento e la deriva di fitofarmaci e concimi, permettendo di ridurne notevolmente l’impatto sull’ambiente circostante,
- contribuiscono ad equilibrare l’agroecosistema.

Dopo quasi due anni di prove in campo, nell’ambito del progetto Operation Pollinator in collaborazione con Syngenta Italia, Padana Sementi propone alcuni inerbimenti studiati in modo specifico per queste esigenze e adattabili a tutte le zone climatiche italiane. Attenzione particolare è stata quella di formulare miscugli che abbiano la più bassa manutenzione possibile e una elevata rusticità.

 

IN ANTEPRIMA I 4 NUOVI MISCUGLI SVILUPPATI NELL’AMBITO DEL PROGETTO:

op3

 
 
O.P. RUNOFF

Caratteristiche: miscuglio studiato appositamente per evitare il rischio di ruscellamento superficiale, con una buona percentuale di graminacee che creano copertura omogenea del suolo e discreta tenuta al calpestamento dei mezzi in manovra a bordo campo. La componente ben differenziata di essenze leguminose e mellifere assicura attrattività verso gli insetti utili.
Impieghi consigliati: fascia di rispetto in prossimità di corpi idrici superficiali (canali, scoline, ecc.), in particolare in terreni acclivi facilmente soggetti ad erosione e scorrimento superficiale. Particolarmente indicato per utilizzo in coltivazioni arboree.
Dose di semina: 60 kg/ha.
Epoca di semina: autunnale precoce (possibilmente entro settembre) o primaverile precoce, considerando che il prato deve essere già insediato prima dell’estate.

 

O.P. RUSTICO

Caratteristiche: miscuglio che garantisce buona copertura del suolo (limitazione di sviluppo di infestanti aggressive indesiderate) e una elevata persistenza, dopo insediamento, anche senza irrigazioni di soccorso. L’utilizzo di alcune specie selvatiche da fiore incrementa la rusticità del prato, la diversità e durata delle fioriture e facilita la successione nel tempo verso un prato equilibrato. Inerbimento a taglia medio-alta, con buon effetto anti deriva e bassissima manutenzione.
Impieghi consigliati: fascia di rispetto e bordo campo sia di colture erbacee che arboree. Adattabile a tutto il Centro Nord Italia.
Dose di semina: 50 kg/ha.
Epoca di semina: autunnale precoce (possibilmente entro settembre) o primaverile precoce, considerando che il prato deve essere già insediato prima dell’estate.

 

O.P. RUSTICO DICOTILEDONI

Caratteristiche: variante della formula O.P. Rustico formato da sole specie dicotiledoni (leguminose, selvatiche e mellifere), per ottenere il massimo effetto di rifugio dell’artropofauna utile. Bassa manutenzione.
Impieghi consigliati: fascia di rispetto e bordo campo di colture erbacee, orticole e arboree che necessitano di abbondante presenza di impollinatori. Ampia adattabilità a tutto il Centro Nord Italia, preferibilmente in terreni pianeggianti o poco soggetti a ruscellamento ed erosione.
Dose di semina: 40 kg/ha.
Epoca di semina: autunnale precoce (possibilmente entro settembre) o primaverile precoce, considerando che il prato deve essere già insediato prima dell’estate.

 

O.P. ZONE ARIDE

Caratteristiche: formula specifica per le regioni a clima strettamente mediterraneo, in cui la stagione più limitante è quella estiva. Il miscuglio di leguminose mediterranee sia autoriseminanti che perenni è nato dalla necessità di creare fasce tampone che anche in queste condizioni non necessitino di alta manutenzione e irrigazione, pur permettendo una buona rigenerazione negli anni. Forma un prato a taglia medio-bassa. Buona attrattività verso gli insetti utili.
Impieghi consigliati: adatto a tutto il Sud Italia e Isole, per fasce di rispetto da impiegare in colture erbacee, orticole e arboree.
Dose di semina: 45 kg/ha.
Epoca di semina: autunnale precoce (da fine agosto a fine settembre) per sfruttare al meglio le piogge autunnali e garantire una ottimale copertura del suolo prima dell’inverno.

 

PADANA SEMENTI… Making Better Seeds

PADANA SEMENTI