Foraggere: è il momento giusto per programmare gli interventi di fine inverno!

La stagione invernale sta accompagnando abbastanza bene le prime fasi di sviluppo delle colture seminate in autunno, in particolare cereali foraggeri ed erbai. Nel giro di poche settimane, e nelle zone meridionali a giorni, si assisterà alla ripresa vegetativa primaverile che segna per le graminacee un momento determinante per definire la produzione finale. In questa fase, infatti, il giusto apporto di azoto prolunga la fase di accestimento sia per graminacee foraggere che da granella.

- Avena, orzo, segale, triticale e frumento: assicurare a fine inverno un apporto di almeno 30-40 unità di N/ha, a cui seguiranno in fase di levata le concimazioni di copertura (per un totale di circa 100 unità per avena, orzo e segale e 150-160 per triticale e frumento foraggero).

- Erbai misti di graminacee e leguminose: in funzione anche della percentuale di leguminose, queste colture hanno un fabbisogno di azoto moderato che spesso viene coperto con la sola distribuzione di concimi organici e reflui zootecnici. Qualora questo non fosse possibile è bene garantire almeno 40-50 unità di azoto/ha.

- Per quanto riguarda i Mix del Solerizobiati, l’alta quantità di leguminose e l’efficiente nodulazione aumentano ancora di più resa e miglioramento del suolo in termini di azoto per la successiva coltura. In mancanza di concimazione organica zootecnica è comunque utile integrare in primavera 40 unità di N/ha, per avere il massimo della resa anche dalle graminacee.

Patologie fungine: al momento i rischi di attacchi fungini sono bassi, ma le condizioni potrebbero in qualche settimana divenire più favorevoli soprattutto per alcune patologie. Si invita a monitorare i primi sintomi in campo per intervenire tempestivamente con un adeguato programma di controllo.

NOVITÀ PER LE SEMINE PRIMAVERILI:

Erbai appositamente formulati per essere destinati alle EFA, con presenza predominante di leguminose.

- MARTE EFA: miscuglio a ciclo precoce per produzione di foraggio di elevata qualità e ricchissimo in proteine.

- NITROFERT: miscuglio molto adattabile e polifunzionale impiegabile per arricchimento di azoto o per produzione di foraggio proteico.

PADANA SEMENTI… Making Better Seeds

PADANA SEMENTI